Abbanoa, conguagli dilazionati in quattro anni

di del 28 aprile, 2015

I conguagli 2005-2011 di Abbanoa, riferiti alla tariffa 2014, richiesti ai sardi entro marzo potranno essere spalmati sino al 2019 e la prima delle rate verrà pagata con la bolletta del 10 gennaio con un importo medio di 16 euro. La seconda scadenza è fissata al 10 luglio e al 10 gennaio per gli anni successivi. E’ la conseguenza del via libera, da parte dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, alla Cassa Conguagli per anticipare al gestore idrico 90 milioni di euro (70 mln entro giugno e 20 entro dicembre). Un risultato, per la prima volta in Italia viene applicato ad un gestore idrico, che è stato illustrato in una conferenza stampa dal presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, dall’assessore dei Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda, dal presidente dell’Anci, Pier Sandro Scano, dall’amministratore unico e dal direttore di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti e Sandro Murtas. L’intervento di perequazione, sollecitato da Anci e Consiglio delle autonomie locali (Cal), arriva dopo una lunga istruttoria e una analisi da parte dell’Autorità che ha verificato la situazione economica e gestionale di Abbanoa, in rapporto al piano di ristrutturazione approvato nel 2013 (fatturazione, nuovo processo di gestione, efficientamento delle reti, riqualificazione del personale e risparmio energetico). Il presidente Pigliaru ha espresso soddisfazione per il superamento “di questi esami fatti in modo rigoroso e frutto anche di un’interlocuzione con il Governo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *