Legge enti locali, tagli da 2,3 miliardi sulla sanità

L’aula della Camera ha approvato in via definitiva il dl enti locali con 295 si’, 129 no, nessun astenuto. Il provvedimento è legge.
PER SANITA’ ‘RAZIONALIZZAZIONE’ 2,3 MLD: Nessun taglio assicurano Governo e relatrice del provvedimento: solo una ‘razionalizzazione’ da 2,3 miliardi già decisa dalla conferenza Stato-Regioni ai primi di luglio. – ASSUNZIONI AIFA: 240 nuove assunzioni per l’Aifa nei prossimi tre anni.
– POLIZZA ‘GIUBILEO’ PER PELLEGRINI: Una sorta di “polizza Giubileo” da 50 euro che, sottoscritta dai pellegrini stranieri garantirà l’assistenza sanitaria pubblica senza altri costi. – ASSUNZIONI GIUBILEO: Per garantire l’ordine è autorizzata l’assunzione di 1.050 poliziotti, 1.050 carabinieri e 400 finanzieri e 250 vigili del fuoco.
– SANITA’, REGIONI RINEGOZIANO CONTRATTI: I contratti per le forniture sanitarie vengono rinegoziati dalle regioni. Obiettivo è ridurre la spesa. Se non si raggiunge un accordo con i fornitori si potrà recedere dal contratto.
– FATTURE SANITA’ AL MEF: Le fatture per le forniture sanitarie dovranno essere trasmesse al Mef ed al ministero della Salute che predisporrà un Osservatorio nazionale sui prezzi dei dispositivi medici.
– AZIENDE A RISCHIO SE SI SFORA: L’eventuale superamento del tetto di spesa sanitaria regionale sarà posto a carico delle aziende fornitrici di dispositivi medici per una quota complessiva pari al 40% nel 2015, al 45% nel 2016 e al 50% decorrere dal 2017.
– SI RINEGOZIA ANCHE PREZZO FARMACI: Entro il 30 settembre 2015, l’Aifa conclude le procedure di rinegoziazione con le aziende farmaceutiche per la riduzione del prezzo di rimborso dei medicinali a carico del Servizio sanitario nazionale.
– STOP A PRESTAZIONI ‘INAPPROPRIATE’: Meno analisi, risonanze e affini. Il decreto prevede che siano individuate “le indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale”. Viceversa il costo è a totale carico dell’assistito. – A RISCHIO MEDICI: Se il medico convenzionato con il servizio sanitario fa prescrizioni inappropriate rischia una riduzione del trattamento economico accessorio.
– MEDICI POTRANNO GIUSTIFICARE: Il medico potrà evitare le sanzioni sul salario accessorio in caso di prescrizioni inappropriate motivando le proprie decisioni.
– AUTODROMO MONZA DEFISCALIZZATO: Ok alla defiscalizzazione per l’autodromo di Monza. Consentirà alla regione Lombardia di investire 20 milioni e salvare così il Gran Premio d’Italia. – LSU CALABRIA: Il governo li stabilizza inserendoli nel maxiemendamento.
– AGENZIE FISCALI: sono autorizzate ad annullare le procedure concorsuali per la copertura di posti dirigenziali bandite e non ancora concluse e a indire concorsi pubblici entro il 31 dicembre 2016. È autorizzata l’assunzione dei vincitori. In attesa della conclusione del concorso si prevede l’attribuzione da parte degli attuali dirigenti di deleghe ‘a tempo’ ai funzionari (non oltre fine 2016 appunto).
– RISORSE A CITTA’ METROPOLITANE: Risorse per le Città metropolitano di Milano e Torino, ma anche ossigeno finanziario, in favore di Sicilia, Valle d’Aosta.
– VENETO, ARRIVA SCONTO 7,5 MLN: 7,5 milioni di ‘sconto’ sul patto di stabilità in arrivo per i comuni del Veneto colpiti a inizio luglio da una tromba d’aria.
– AMMINISTRATORI LOCALI ASSICURATI: Gli amministratori locali potranno essere assicurati contro eventuali rischi connessi al loro mandato.
– PRECARI PROVINCE: Province e Citta’ metropolitane che hanno sforato il patto di stabilita’ nel 2014 potranno comunque prorogare i lavoratori precari impiegati in questi enti.
– REGIONI A RISCHIO ‘MULTA’: Le Regioni che non assorbono le competenze delle province dovranno pagare i costi per far continuare a funzionare le amministrazioni provinciali per quelle che vengono definite ”funzioni non fondamentali”.
– PIU’ DOCENTI SCUOLE INFANZIA: Accolto un emendamento che mette fine al blocco delle assunzioni e prevede la possibilità per i Comuni di assumere nuovi insegnanti anche oltre i limiti di spesa imposti dal Patto di Stabilità.
– COMMISSARIO BAGNOLI: modifica alle norme per il commissario straordinario di Bagnoli che potrà essere scelto ”tra persone, anche estranee alla pubblica amministrazione, di comprovata esperienza gestionale e amministrativa”. La nomina potrà essere fatta con Dpcm.
– POLIZIA PROVINCIALE: Il personale viene trasferito alla Polizia municipale.
– SCREENING REGIONI PER CONCESSIONI MARITTIME: Si avvia uno screening a livello regionale in vista della revisione delle concessioni demaniali marittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *