Afghanistan, morto cooperante italiano

di del 15 maggio, 2015

Con un attacco ben orchestrato e diretto contro gli stranieri, i talebani sono riusciti nuovamente a colpire la zona più protetta di Kabul uccidendo 14 persone, tra cui un italiano, e sollevando ancora una volta pesanti incognite sulla sicurezza dell’Afghanistan nell’anno in cui la coalizione internazionale si appresta a partire dopo 13 anni di conflitto. Nel feroce attentato alla guest house Park Palace Hotel, nell’enclave diplomatica della capitale, durato oltre cinque ore, hanno perso la vita Alessandro Abati, 48 anni e la compagna di origini kazake Aigerim Abdulayeva, 27 anni. Abati, bergamasco di Alzano Lombardo, faceva il consulente per prodotti infrastrutturali e, in particolare negli ultimi anni, era impegnato soprattutto con l’estero. Era titolare della società ‘M&J Consulting’, che si occupa di favorire rapporti tra pubblico e privato appunto nei progetti infrastrutturali. Insieme a loro sono morti altri 8 stranieri: quattro indiani, due pachistani, un americano e un britannico con la doppia nazionalità afghana.

Fonte:Ansa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *