Bono e l’inchiesta Paradise Papers

di del 8 novembre, 2017

A quanto si legge sul quotidiano britannico The Guardian, Bono Vox, leader della band U2 ha espresso preoccupazione che il centro commerciale Aušra situato nella città lituana di Utena di cui l’artista è investitore, potrebbe aver evitato di pagare le imposte sul reddito. I rapporti del cantante con la società maltese interessata nella società sono stati rivelati da un’inchiesta denominata Paradise Papers sui paradisi fiscali e sulle operazioni finanziarie offshore di multinazionali e celebrità. Secondo un’indagine avviata dal governo lituano, il centro commerciale e i suoi proprietari sono accusati di contabilità illegali per 47.000 euro.
In una dichiarazione Bono ha detto che sentirsi “Estremamente afflitto se anche sono investitore passivo di minoranza… per qualsiasi cosa meno che esemplare sia stata fatta con il mio nome“. Ha aggiunto: “Prendo molto sul serio questo argomento, ho fatto campagna di sensibilizzazione per rendere trasparente la proprietà benefica delle aziende offshore e per questo il mio nome è su documenti piuttosto che in una fiducia“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *