Nuova Biopic sul Sex Symbol più grande al mondo su Deejay TV

Cinquantatre anni dopo la sua morte, Marilyn Monroe, icona seduttiva per eccellenza e fascino senza tempo del sex symbol più famoso al mondo, trova una nuova celebrazione nell’evento televisivo in due parti in onda su DEEJAY TV: “Marilyn – La vita segreta”, un racconto che mette in luce gli aspetti privati che si nascondono dietro la leggenda. In Prima TV assoluta il 14 e il 15 settembre alle ore 21:15.
Kelli Garner interpreta Norma Jeane-Marilyn dall’età di 15 ai 36 anni, il premio Oscar Susan Sarandon è la madre malata Gladys, Jeffrey Dean Morgan è Joe di Maggio, Emily Watson è la zia Grace, Eva Amurri Martino, figlia reale della Sarandon, interpreta Gladys da giovane.
Se nella vita della star il rapporto con gli uomini è stato centrale, in questa miniserie è il rapporto con le donne ad essere messo al centro della narrazione, soprattutto quello con la madre Gladys, per molti versi un peso morto nell’intera vita della figlia. E se sono sempre stati mostrati gli aspetti più glamour e sensazionali della diva, qui verrà svelata una Marilyn più intima, costantemente in rapporto con la malattia e la psicosi.
La serie è tratta dal bestseller omonimo di J. Randy Taraborrelli del 2009 e si apre con un ritratto della giovane Norma Jeane Mortenson mentre conduce una vita solitaria e senza affetti, in compagnia di una madre assente. Nonostante tutto, Norma Jeane cresce come una giovane donna gioiosa e ambiziosa, buffa e intelligente, che prima o poi si sarebbe trasformata in un’icona universale. Un’artista fragile perennemente in cerca di protezione e consenso, soprattutto dagli uomini. Il mondo non capirà mai la vera Marilyn, una donna così diversa dalla sua figura pubblica. Più la sua fama crebbe, più le sue vicende personali, inclusi i 3 matrimoni, andarono a rotoli, consegnando la donna ad un destino dominato dalle proprie ossessioni e dalla fragilità psicologica ereditata dalla madre.
È Gladys il vero amore e odio di Marilyn e l’oscuro segreto della diva: una donna che fu data pubblicamente per deceduta anche quando era ancora viva e curata segretamente in un istituto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *