Omicidio Sarah Scazzi, confermati gli ergastoli

Dopo oltre tre giorni di camera di consiglio il collegio della Corte d’Appello di Taranto ha confermato l’ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano per l’omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa ad Avetrana, in provincia di Taranto, il 26 agosto 2010. Le due donne erano imputate di concorso in sequestro di persona, omicidio volontario e soppressione di cadavere. Accolte le richieste di condanna alla massima pena del sostituto procuratore generale della Corte d’Appello Antonella Montanaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *