L’addio della formula 1 a Jules Bianchi

di del 21 luglio, 2015

Vettel e Hamilton, Rosberg e Massa, Ricciardo e Grosjean: tanti i piloti che hanno voluto salutare per l’ultima volta lo sfortunato pilota francese che si è spento sabato scorso, nove mesi dopo il terribile incidente del GP del Giappone.

Sulle note di “Hotel California”, risuonato sobriamente, il feretro è stato portato in chiesa per la funzione religiosa.

“La morte di Jules è profondamente ingiusta – ha detto il sacerdote durante l’omelia funebre -, lui però è stato felice perché ha reso il suo sogno realtà. E’ stato un pilota di raro talento, ma anche un giovane uomo di statura morale tanto alta quanto la profondità della sua umiltà”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *