Cosa non deve mancare nei camerini delle star della musica?
Il rider tecnico Iggy Pop vuole trovare piccoli sette nani e un sosia di Bob Hope che gli racconti barzellette su golf, Hollywood e Bing Crosby.
Il gruppo rock britannico Status Quo una volta ha rifiutato di suonare perché mancavano i loro calzini tubolari bianco Marks & Spencer.
La band hard & heavy statunitense Van Halen vuole trovare le caramelle M&M’s ma non quelle marroni. Dicono sia per capire quanto il loro staff è efficiente e attento ai dettagli .
Il baronetto Elton John chiede un divano a sei piedi, tavoli da banchetto (coperti di biancheria da tavola bianca) colme di cibo, grandi piante verdi, e tantissimi fiori colorati che però non siano crisantemi, gigli, garofani, o margherite.
Il rapper Eminem gradisce 2 bottiglie di Bacardi, 2 di cognac Hennessy, succo d’arancia, vassoi di frutta assortita e una selezione di Taco Bell importato dall’America.
Mary J Blige e Madonna hanno un’ossessione per l’igiene: ad ogni tour, sia la regina del Soul che quella del pop pretendono sanitari che non siano mai stati usati.
Il gruppo heavy metal Motley Crüe chiede se vicino all’area del concerto c’è un raduno di Alcolisti Anonimi, ma anche un fucile subacqueo, del burro d’arachidi, un boa constrictor di almeno 3,5 metri e un barattolo di senape di una marca particolare.
Ozzy Osbourne pretende un otorinolaringoiatra reperibile 24 ore al giorno che possa somministragli antinfiammatori e B12 e a disposizione della sua band, non devono mancare tre bombole di ossigeno e una di azoto liquido.
Ma perché? Solo stravaganze?

Leave a Comment