Avicii “non poteva più andare avanti”. Cosi’, in un comunicato, la famiglia del dj che ha rotto il silenzio ad alcuni giorni dalla morte, avvenuta il 20 aprile. “Era una fragile anima artistica in cerca di risposte a domande esistenziali – scrive la famiglia -, un perfezionista estremo che lavorava e viaggiava ad un ritmo talmente alto da avere uno stress enorme. Quando ha smesso di fare tour voleva trovare un equilibrio per essere felice e fare la cosa che più amava: la musica”.

Leave a Comment