Il cantante dei Lay La Dying Tim Lambesis ha affidato ai social network le sue scuse, un anno dopo essere stato rilasciato dalla prigione in seguito alla sua condanna per omicidio.
Le parole non possono esprimere quanto profondamente mi dispiace il male che ho causato. Non c’è difesa per quello che ho fatto, e guardo alla persona che sono diventato con lo stesso disprezzo che molti di voi probabilmente hanno verso di me.
Nessuna pena può rimediare ai miei errori. Non sento di meritarmi una seconda chance e non chiedo la fiducia di nessuno. I sentimenti che molti hanno nei miei confronti sono comprensibili e solo il tempo dirà se le mie azioni saranno coerenti col mio rimorso, che è qualcosa per cui prego ogni giorno
”.
La dichiarazione è la prima scusa pubblica di Lambesis da quando è stato arrestato nel maggio 2013 dopo aver sollecitato un poliziotto sotto copertura ad assassinare sua moglie con cui era sposato da otto anni. Lambesis si dichiarò colpevole delle accuse e fu condannato a sei anni di carcere. Meno di tre anni dopo la sentenza, è stato rilasciato dal carcere il 17 dicembre 2016.
Il cantante ha anche chiesto scusa a compagni di band, manager, avvocati, agenti, e tutti coloro che hanno dovuto subire molti cambiamenti inaspettati a causa delle sue azioni, così come i fan che lo hanno ammirato come artista, ma che ha deluso come uomo.
Lambesis ha anche accennato al fatto che potrebbe tornare alla musica – non è chiaro se da solo o con gli As I Lay Dying, sebbene le scuse suggeriscano quest’ultima soluzione.
Staremo ad ascoltare.

1 Comment

  • Posted 07/06/2020 01:32 0Likes
    ปั๊มไลค์

    Like!! I blog frequently and I really thank you for your content. The article has truly peaked my interest.

Leave a Comment